Lanuvio, 19 bambini esclusi da una classe a tempo pieno
3 Maggio 2022
Lanuvio, Ilaria Signoriello: “Degrado e carenza di servizi, Lanuvio ha bisogno di un piano Marshall”
11 Maggio 2022

Lanuvio, Comunali – Per Ilaria Signoriello c’è bisogno di un Piano Marshall: “Parte dei cittadini rassegnati”

“Lanuvio ha bisogno di un Piano Marshall”. Si rifà al famoso piano per la ripresa europea, che fu uno dei piani politico-economici statunitensi per la ricostruzione dell’Europa dopo la Seconda Guerra Mondiale, la candidata sindaco del Comune di Lanuvio, Ilaria Signoriello.

“Rifiuti lasciati nel verde, discariche abusive, animali randagi feriti, strade dissestate. Questo è il resoconto di un sopralluogo effettuato nelle nostre aree rurali”. La candidata Sindaca Ilaria Signoriello sta proseguendo il suo giro di Lanuvio, dal centro alle comunità diffuse, per dialogare con la cittadinanza e condividere insieme strategie future.

“Quanto visto a Bellavista ha trovato conferma altrove: dentro e fuori dal centro storico, tutto è lasciato a sé stesso. Lo stato di degrado e noncuranza è ai massimi livelli. Il quadro è doppiamente drammatico: non solo, negli anni, non sono stati sviluppati servizi necessari per una vita decente e dignitosa; ma dobbiamo anche assistere ad un quadro di degrado pubblico e di totale assenza di decoro e cura. Il mio è un grido di rabbia, che si unisce a quello di una cittadinanza al limite della rassegnazione”.

“Credo che Lanuvio abbia bisogno, per risollevarsi, di un vero e proprio Piano Marshall. Un piano che possa sanare i gravi problemi che vive il nostro grande e complesso territorio come lo smaltimento delle acque reflue, la banda larga, la mobilità e la carenza di servizi”.

“Oggi assistiamo – conclude Ilaria Signoriello nella sua nota stampa – al proliferare di perimetrazioni e Print (piani integrati di intervento) da parte dell’amministrazione. Ma governano da dieci lunghi anni e le tempistiche suggeriscono si tratti di perimetrazioni elettorali che, tuttavia, non possono nascondere il totale fallimento di un’amministrazione che ha abbandonato una parte dei suoi cittadini alla rassegnazione”.

Fonte: CastelliNotizie.it

Comments are closed.